Edizione 2016

Edizione 2016

 

La nona edizione del festival ha consacrato l’importanza della manifestazione in termini di offerta e partecipazione. L’offerta culturale è stata di primo rilievo con importanti artisti e ospiti del panorama italiano e internazionale che hanno arricchito le attività del festival e attirato una grande cornice di pubblico nel piccolo paese di Valloriate. L’ormai consolidata collaborazione con il Comune ha garantito un’ottimale messa a punto delle strutture del festival.

I laboratori del mattino a cui tutti i partecipanti potevano accedervi gratuitamente erano suddivisi in:
Improvvisazione teatrale (a cura della compagnia Teatrosequenza)
Liuteria (a cura della liuteria Ca’ Rion)
Arrampicata e Tessuti acrobatici (a cura del centro di arrampicata Il Punto)
Yoga (a cura della scuola internazionale Sathya Studi Yoga)
Erboristeria e cosmesi (a cura della dottoressa Antonella Culasso)

Gli incontri e i dibattiti che hanno animato i pomeriggi del festival, hanno visto come relatori: Lucian Beierling (Soundreef), Roberto Schellino, Rossana Becarelli, Alberto Mossino, Livio Pepino, Anna Mastromarino, Edoardo Faletta e due collettivi di satira (Spinoza e Kotiomkin)

A partire dalle 22.00, nell’area concerti appositamente allestita presso il centro polifunzionale messo a disposizione dal Comune di Valloriate si sono esibiti i seguenti gruppi musicali provenienti da tutta la scena italiana e internazionale:
IOSONOUNCANE: dopo le ottime critiche ricevute dopo la pubblicazione del suo primo album, l’artista romano inizia una toruneè che li farà salire sui principali palchi italiani.

EX-OTAGO: il gruppo genovese, in uscita con il terzo disco, è protagonista della scena musicale italiana da pochi anni e anche sul palco di Campeggio Resistente ha dimostrato di saper far ballare pubblici importanti.

VEEBLEFETZER: Una sezione fiati che pesca a piene mani dal sound dei Balcani e delle marching band di New Orleans, la ritmica che ibrida il folk coi ritmi giamaicani, con ben presente in testa la lezione della Mano Negra, il cantato in inglese con quel certo graffio punk: insomma, il progetto dei romani Veeblefetzer è tanto eterogeneo quanto definito nelle intenzioni e nella realizzazione dello stesso.

LOU SERIOL, NOWHERE, KRANO completano l’elenco degli artisti che hanno partecipato all’edizione 2017.