CACAO MENTAL

Sciamanesimo  percussioni tribali e suggestioni psichedeliche della selva. viscerale come un sonido amazonico trapiantato con suoni urbani, chitarre morriconiane trombe allucinate  e campionatori. la colonna sonora del dio serpente, un’anaconda sotto l’effetto dell’ayahuasca  che balla cumbie ossessive  per un plenilunio nella giungla.

Il progetto CACAO MENTAL nasce all’incirca 3 anni fa dall’incontro tra il peruviano Kit Ramos (voce e testi) e il milanese Stefano Iascone (produttore e polistrumentista). Obiettivo del progetto è quello di fondere la cumbia, genere di musica tradizionale ballabile diffuso in Colombia, Perù, Messico e più in generale in Sudamerica, con la musica elettronica filtrata dalla città di Milano. Dopo i primi esperimenti e la scrittura di una dozzina di brani si aggiungono alla band Gabriel Otoya alla tromba (Perù) e Marco Pampaluna altro milanese alla chitarra. Il 18 marzo 2017 c’è stato il debutto al Bloom di Mezzago e da lì in poi il progetto inizia a crescere in maniera rapida portando in breve tempo la band Cacao mental a esibirsi dal vivo al Fuorisalone di Milano, alla manifestazione 20 Maggio senza muri, alla smart week organizzata da Elita milano,  Radio Deejay e Radio2.